Scorciare le distanze scorcia anche la comprensione del mondo

  “Fu una splendida decisione e l’anno 1993 è finito per essere uno dei più straordinari che io abbia passato: avrei dovuto morirci e son rinato. Quella che pareva una maledizione s’è dimostrata una vera benedizione. Muovendosi fra l’Asia e l’Europa in treno, in nave, in macchina, a volte anche a piedi, il ritmo delle mie giornate è completamente cambiato, … Continua a leggere

Viaggio dunque sono

  Da anni tengo sempre a portata di mano  il VAGABONDING  di Rolf Potts  con la speranza che un giorno potrò svestirmi dell’abito da stanziale lasciando libero quello del  nomade, nella fiducia  che il vagabonding non sia solo una faccenda per ricchi annoiati o per giovani figli dei fiori, sognando il giorno  del riscatto, un giorno x nel quale,  affrancata … Continua a leggere

Le Cinque Terre

  Cari amici pensavate che me la fossi data a gambe da questo mondo così tremendamente deludente? Ma quando mai?! Il fatto è che a forza di intrufolarmi tra le pagine di Google (ben 180 milioni) che annunciano, parlano, disquisiscono, discutono, del 21-12-2012, giorno in cui ci sarà la tanto preannunciata FINE DEL MONDO profetizzata dai Maya, ma anche dalla … Continua a leggere

Di ritorno dall’Indocina

    30 marzo 2008   Di ritorno dall’Indocina   Dalla lettera inviata al gruppo di lettura Amichedeilibri   Carissime amiche eccomi di nuovo tra voi, ancora un po’ stordita dal viaggio, ma ci sono. Venerdì scorso è stata veramente dura passare dai 32 gradi della Cambogia ai 7 gradi di Roma.   In Cambogia sono stata solamente tre giorni, … Continua a leggere

Birmania: un popolo dimenticato

  Marzo 2007 Dalla lettera inviata al gruppo di lettura Amichedeilibri “In buona salute (io, Alfia, e la mia amica Simona) venerdì scorso siamo tornate dalla Birmania,  e già questo è un buon risultato visto che abbiamo fatto la gincana fra mesdames  febbricitanti ed  une matrone affetta da tubercolo costante!!! Mentalmente sono ancora in volo,  e domani in ufficio dovrò … Continua a leggere

Namibia: Il mondo all’inizio del mondo

  Di Alfia Cardoni LUGLIO 2002: DESTINAZIONE NAMIBIA Diario di Bordo . 17/07/02  . Partenza per Windhoek: 8 ore di viaggio per circa 550 Km.  Il Nomade finalmente guida con veri occhiali da sole grazie all’Alberto che glieli ha regalati: _____tanto erano del nostro amico Roberto!_______   Naturalmente non è mancato il pipistop, la sosta relax, ed il pranzo picnic. Ad … Continua a leggere

Namibia: Il mondo all’inizio del mondo

   Di Alfia Cardoni LUGLIO 2002: DESTINAZIONE NAMIBIA Diario di Bordo . 16/07/02 .  Alle 6,30 entriamo puntuali nell’Etosha; giriamo per circa tre ore senza vedere neanche un animale, tanto perché, come ha detto ieri  Il Nomade, di buonora si hanno  maggiori possibilità d’incontrarne! E ci siamo alzati all’alba per questo! Dopo un piccolo relax nel campo di Halali, al … Continua a leggere

Namibia: Il mondo all’inizio del mondo

Di Alfia Cardoni LUGLIO 2002: DESTINAZIONE NAMIBIA Diario di Bordo . 15/07/02 . Oggi si parte dal Naua Naua in direzione dell’Etosha. Tra poco entreremo nel più grande parco del continente africano, ed uno  dei primi parchi naturali del mondo. Esso risale ai primi del novecento, e nasce dalla volontà di un governatore tedesco di proteggere la fauna dalle campagne … Continua a leggere

Namibia: Il mondo all’inizio del mondo

  Di Alfia Cardoni LUGLIO 2002: DESTINAZIONE NAMIBIA Diario di Bordo   . Domenica 14/07/02 . Sveglia ore 6.30, tanto per cambiare. Questa mattina Il Nomade sembra tornato in piena forma. Andiamo a vedere la “foresta pietrificata”, nome improprio poiché c’è veramente poca cosa, comunque ogni manifestazione della nostra amata terra, anche la più esigua, è sempre uno spettacolo unico. … Continua a leggere