Con l’amore di una leonessa

   “In questo libro racconto circa dieci anni della mia movimentata vita di moglie al fianco di un guerriero Samburu. Vivo ancora felice in Kenya con Lpetati e  con cinque bambini di cui ora ci occupiamo. Non mi sono mai pentita del mio passo, di aver scelto di vivere in una cultura tanto diversa, lo farei di nuovo. Proprio per … Continua a leggere

L’anno della lepre

    Innanzitutto vorrei fare un appello all’editore: per cortesia, scelga un altro tipo di rilegatura, dover usare tutte e due le mani per tenere il libro aperto è una vera tortura: può andar bene per chi non ha che da oziare e  può dedicarsi alla lettura sprofondando comodamente nel divano senza doverci abbinare nessuna attività collaterale, ma per coloro … Continua a leggere

Non avere più paura della paura

    31 maggio 1945 Nasce a Bad Worishofen Il drammaturgo e regista cinematografico Rainer Werner Fassbinder    . Solo chi ha raggiunto una totale identità con se stesso non deve avere più paura della paura [….] Il traguardo estremo di ogni fatica umana è vivere la propria vita   (I film liberano la testa)    

Elogio della gentilezza

    Cari amici, se volete leggere un libro di cui si ha veramente bisogno, andate in libreria e cercate Elogio della gentilezza di Adam Phillips e Barbara Taylor (Ed. Ponte alle Grazie), lo consiglio a tutti: a chi inconsapevolmente ha perso questo sentimento, a chi lo ricorda con nostalgia, a chi anacronisticamente lo esercita ancora, magari sentendosi un emarginato, … Continua a leggere

La vita più quotidiana e normale, vogliamo vederla come un avventuroso miracolo.

    12 maggio 1878 Nasce a Como  . Massimo Bontempelli   « Le parole non sono belle. Le lingue non sono belle. La creta bella non esiste; la creta è fango, è sporca. Così le parole. le parole generano il “letterato”, pseudo-uomo, antipoeta: la più ridicola genia che l’umanità abbia conosciuta. Temo che l’Italia sia la nazione che ne ha … Continua a leggere

Essere donna secondo Simone de Beauvoir

  14 aprile 1986 Muore a Parigi   Simone de Beauvoir     Essere donna non è un dato naturale, ma il risultato di una storia. Non c’è un destino biologico e psicologico che definisce la donna in quanto tale. Tale destino è la conseguenza della storia della civiltà, e per ogni donna la storia della sua vita.     … Continua a leggere

Quando il romanzo diventa poesia dei sentimenti

    Credo che la scrittura di Giordano abbia il dono di superare la storia che racconta per diventare poesia dei sentimenti, da quelli più nascosti a quelli universali. E’ per questo che la sua lettura provoca in noi un processo di immedesimazione che ci fa vivere in prima persona la vita di personaggi che non potrebbero essere più lontani … Continua a leggere

La montagna siamo noi

    “ Camminare per le montagne è uno sciocco piacere » disse il Baiai Lama a Heinrich Harrer nel film Sette anni in Tibet. Il Compassionevole, l’Oceano di saggezza è in grado di scendere in se stesso e di uscire dalla nostra prigione materiale e morale senza bisogno di salire, di faticare. Ma noi che viviamo in città, che … Continua a leggere

Camminare è pratica ancestrale

    “Saliamo, il villaggio rimpicciolisce a fondovalle. Riprende l’inutile gara dei piedi per sopravanzarsi l’un l’altro, sul sentiero dove han camminato muli, montanari, alpini, viandanti. Camminare è pratica ancestrale, è penetrare lentamente nella vita e nel paesaggio. Farlo in montagna e nel verde è diverso che in città, dove si cammina sempre in fretta, anche se non si ha … Continua a leggere