Cantando Marzo porta le sue piogge, la nebbia squarcia il velo

Cantando Marzo porta le sue piogge, la nebbia squarcia il velo, porta la neve sciolta nelle rogge il riso del disgelo, il riso del disgelo… Riempi il bicchiere, e con l’inverno butta la penitenza vana, l’ala del tempo batte troppo in fretta, la guardi, è già lontana, la guardi, è già lontana… (Francesco Guccini, Radici (1972) Canzone dei dodici mesi … Continua a leggere

libero di limiti e linee immaginarie

    A partire da quest’ora mi ordino libero   di limiti e linee immaginarie,   Vado ove voglio, totale e assoluto   signore di me,   Do ascolto agli altri, considerando bene   quello che dicono,   M’arresto, ricerco, ricevo, contemplo,   Dolcemente, ma con volontà   incoercibile, mi svincolo dalle remore   che trattenermi vorrebbero     Walt … Continua a leggere

Ma dove sono finite le donne?

Mentre vi parlavo del romanzo di Gioconda Belli  e sfioravo il tema della lotta delle donne per la conquista di ruoli tradizionalmente maschili, mi è tornato in mente un articolo di Natalia Aspesi uscito molto tempo fa  su Repubblica, accuratamente da me ritagliato e conservato, dal significativo titolo “Dove sono finite le donne” Ragazze, ma anche voi cari amici uomini, … Continua a leggere