O la vita è una avventura da vivere audacemente, oppure è niente

  Helen Keller e la sua insegnante Anne Sullivan   27 giugno 1880 Nasce a Tuscumbia   Helen Keller   la scrittrice ed educatrice cieca e sorda dall’età di 19 mesi     “Alla sua vicenda, e a quella dell’istitutrice che le insegnò a interagire con il mondo esterno sì da poter affrontare gli studi fino alla laurea, fu dedicato … Continua a leggere

Le Cinque Terre

  Cari amici pensavate che me la fossi data a gambe da questo mondo così tremendamente deludente? Ma quando mai?! Il fatto è che a forza di intrufolarmi tra le pagine di Google (ben 180 milioni) che annunciano, parlano, disquisiscono, discutono, del 21-12-2012, giorno in cui ci sarà la tanto preannunciata FINE DEL MONDO profetizzata dai Maya, ma anche dalla … Continua a leggere

L’anno della lepre

    Innanzitutto vorrei fare un appello all’editore: per cortesia, scelga un altro tipo di rilegatura, dover usare tutte e due le mani per tenere il libro aperto è una vera tortura: può andar bene per chi non ha che da oziare e  può dedicarsi alla lettura sprofondando comodamente nel divano senza doverci abbinare nessuna attività collaterale, ma per coloro … Continua a leggere

Siate cortesi

                                                                                                   foto di Perdersy ©   Bisogna essere molto cortesi con la terra E  con il sole. Bisogna ringraziarli, la mattina, svegliandosi, Bisogna ringraziarli Per il calore, Per gli alberi, Per i frutti, Per tutto ciò che è buono da mangiare, Per tutto ciò che è bello da vedere, Da toccare. Bisogna ringraziarli. Non bisogna seccarli…criticarli. Sanno loro … Continua a leggere

Io e il benzodiazepine

  Cari amici lo confesso, sono afflitta dall’ansia, per chi mi conosce non dico nulla di nuovo, la mia è ansia di vivere. Per questo motivo da anni ingerisco droghe chimiche ammesse dalla legge, con il cui principio attivo avevo stretto, inutile negarlo,  una salda e gratificante intesa amorosa. Dieci gocce di  benzodiazepine bastavano per mandarmi nell’oasi della tranquillità ed … Continua a leggere

Sanguinello

  La cerniera s’è aperta sul tuo fianco e il turbine lieto del tuo corpo amoroso è esploso improvviso nell’ombra Sul pavimento lucido l’abito è caduto senza far più rumore d’una buccia d’arancia che cada sul tappeto Ma sotto i nostri piedi i bottoncini di madreperla crepitavano come piccoli semi Sanguinello bel frutto la punta del tuo seno ha tracciato … Continua a leggere